Soluzioni Applicative CPM 2018-02-26T10:53:37+00:00

Soluzioni Applicative CPM

Modelli di Corporate Performance Management

Uno dei processi direzionali di miglioramento prioritari che le aziende ci hanno evidenziato in questi anni, sia PMI sia aziende-gruppi di medie dimensioni, è la pianificazione e il controllo non solo economico ma anche finanziario dell’azienda e del gruppo.

Oggi tutte le aziende hanno bisogno di strumenti di previsione: il piano industriale (pluriennale), il budget dell’anno a venire. Questi strumenti devono essere completi: economici (ricavi e costi), finanziari e patrimoniali. Bisogna integrare le previsioni economiche con i flussi di cassa per verificare la sostenibilità, modellizzare gli impatti dei progetti di investimento (capex) sulla struttura patrimoniale.

A consuntivo, è necessario analizzare poi gli scostamenti tra dati previsionali e consuntivi attraverso un tempestivo reporting che si basa innanzitutto su un processo di fast closing del bilancio periodico. Nel caso in cui gli scostamenti fossero rilevanti occorre poi svolgere un processo di riprevisione dei dati di budget, forecasting, in funzione dei dati consuntivi.

Per questi motivi, abbiamo sviluppato alcuni modelli applicativi di Financial Planning & Reporting, anche personalizzabili, che consentono di ridurre i costi e i tempi di implementazione iniziale in modo significativo.

Modelli Financial Planning:

  • Business Plan pluriennale individuale e consolidato;
  • Budgeting mensilizzato con rolling forecast integrato;
  • Liquidity plan (previsioni di cassa a breve termine).

Modelli Financial Reporting:

  • Fast closing bilancio;
  • Analisi di bilancio;
  • Cost allocation per Business unit.

Modelli Financial Consolidation:

  • Consolidato gestionale previsionale e consuntivo;
  • Consolidato civilistico VII DIRETTIVA e IAS;
  • Group reporting con Key Performance Indicator di gruppo.

Soluzioni Applicative CPM

Planning – Budgeting – Forecasting

Il modello mira a produrre una pianificazione completa:

  • Economica (P&L);
  • Finanziaria (Rendiconto finanziario, o cash flow statement);
  • Patrimoniale (stato patrimoniale di fine periodo).

Il modello consente di gestire più processi di pianificazione:

  • Il piano strategico / business plan: previsione pluriennale, dettaglio annuale;
  • Il budget: previsione dell’anno successivo;
  • In una prima fase, lavoro sui dati annui che verranno poi mensilizzati per poter analizzare gli scostamenti mensili.

Il Forecast:

  • Il budget dei primi mesi, con il susseguirsi dell’anno, viene sostituito dal consuntivo;
  • L’obiettivo annuale varia in funzione delle nuove informazioni.

Le dimensioni di analisi sono:

  • Business unit;
  • Centro di costo;
  • Entità;
  • Gruppo: funzionalità di consolidamento (elisioni ricavi/costi, debiti/crediti, speculare).

N.B.: La dimensione “Versione” è idonea ad archiviare a sistema più versioni di previsione (scenari what if)

Presenza di controlli per verifica

Budget economico

  • Funzionalità di budgeting: variazione N-1 / incidenza con variazione percentuale/ Mensilizzazione differenziata (/12, stagionalità n-1…)
  • Possibilità di importazione di budget

Budget finanziario

  • Trasformazione di ricavi e costi in incassi e pagamenti mediante regole di monetizzazione
  • Inserimento capex con utility mutuo/leasing per finanziamento capex
  • Importazione degli scadenziari per impatti dei saldi di apertura clienti e fornitori
  • Regole su imposte, contributi…
  • Regole sulla PFN a breve con calcolo interessi su indebitamento a BT

Budget Patrimoniale

  • Dati di apertura recuperati dalla versione consuntiva più aggiornata
  • Forecast/ Preconsuntivo / Chiusura
  • Presentazione dei flussi di periodo in tabelle di presentazione flussi

Budget di gruppo

  • Determinazione dei costi in funzione dei ricavi dei partner
  • Eliminazione dividendi, impostazione pay out ratio

Soluzioni Applicative CPM

Liquidity Plan

Previsioni di cassa a breve termine

Volete prevedere i flussi di cassa dei prossimi mesi, partendo da una situazione aggiornata per ogni conto corrente e linea di finanziamento? Il modello di Liquidity planning vi può essere d’aiuto.

L’analisi a consuntivo: recuperare i movimenti in automatico

Una previsione corretta inizia da un’analisi attenta dei flussi finanziari effettivi. Per poter analizzarli, questi devono essere recuperati in maniera esaustiva, senza perdere tempo a digitarli manualmente.

Per questo motivo il modello sviluppato da eXcelent comprende un’interfaccia standard con i file prodotti dagli istituti bancari in formato cbi. In un solo click, importate i flussi e i saldi di tutti i conti monitorati dal Corporate Banking. L’interfaccia può anche essere settata in modo che i dati vengano importati automaticamente senza intervento umano.

Possono essere importati anche dal sistema contabile, se quest’ultimo presenta i dati necessari (tipologia di flusso).

Sono inseriti a sistema per singolo giorno, per tipologia di movimento (bonifici, incassi RID, competenze, F24…) e per singolo conto (Conto corrente, conto anticipi…).

L’aggregazione può essere fatta poi per istituto, natura di conto, entità. Un report presenta la posizione finanziaria netta alla data, con riferimenti ai tassi di cambio applicabili e agli affidamenti concessi. Queste variabili sono anche loro archiviate sul database e variabili nel tempo.

I flussi previsionali: mettete insieme tutte le informazioni a disposizione

Una previsione sarà attendibile solo se tiene conto di tutte le informazioni: da quelle più certe a quelle semplicemente probabili.

In eXcelent usiamo la Power BI, in particolare Power Query, per recuperare i dati degli scadenziari e sintetizzarli in movimenti finanziari sintetici futuri. E visto che sappiamo tutti che la data di pagamento non rispetta sempre le condizioni di pagamento, le date possono essere facilmente riposizionate.

I portafogli RIBA, i piani di ammortamento dei mutui sono anche loro importati con Power BI. Possiamo anche importare gli ordini…in generale qualsiasi informazione finanziaria presente nei sistemi aziendali. Una volta impostati, basta un click e si importano i movimenti futuri.

Le altre informazioni non presenti a sistema possono essere riproposte ogni mese (movimenti ricorrenti) o inserite sulle base delle indicazioni dell’utente (stime manuali).

Reportistica: una previsione sempre aggiornata col passare del tempo

Una volta recuperate le informazioni, sono presentate in una dashboard dinamica, nel senso che tiene conto della data odierna. Man mano che i flussi effettivi sono disponibili, il report sostituisce le previsioni con i dati a consuntivo e ripropone i flussi previsionali per il futuro. Con questo metodo avete una versione di report diversa per ogni giorno, che tiene sempre conto dell’informazione più attendibile.

Caratteristiche tecniche:

Dimensioni:

Per ogni legal entity,  tipologia movimento ABI suddiviso per: Soggetto \ Giorno \ Conto \ Versione

Aggregazione automatica per il gruppo di legal entity

Interfacce standard:

CBI / Stime manuali/

Report Standard:

Flussi giornalieri/settimanali/mensili a consuntivo (fino a 4 mesi)

Flussi giornalieri/settimanali/mensili previsionali (fino a 4 mesi)

Dashboard dinamica: flussi consuntivi alla data, flussi previsionali dalla data

Dettaglio della PFN: saldi /tassi/ affidamenti per singolo conto

Soluzioni Applicative CPM

Reporting Gestionale e consolidato ITA GAAP

Il modello mira a creare un bilancio:

  • Consolidato con vista gestionale o civilistica;
  • Con massima automazione (importazione automatica), scritture automatiche;
  • Con funzionalità di consolidamento;
  • Con integrazione dei dati a consuntivo con quelli previsionali (scostamenti);
  • Con aspetti rolling (inizializzazione riprevisione).

Caratteristiche:

  • Importazione automatica intelligente dei bilanci di verifica delle società;
  • Eccezioni DR/AV, per società, mapping per range anziché 1-1 (e-collect Talentia CPM);
  • Possibilità di importare flussi dal modello di analisi di libro giornale (BI alimenta CPM);
  • Doppia gerarchia di piano dei conti;
  • Stesse analisi del budget: Gruppo/Entità/BU/CDC;
  • Riconciliazione infragruppo, con conti di contropartita per analisi veloce;
  • Automatismi di consolidamento: goodwill, partecipazioni, terzi;
  • Calcolo del rendiconto finanziario individuale e consolidato.

Inserisci i tuoi dati e scarica la brochure

* Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”